Toscana: iniziativa contro gli sprechi

Il movimento sociale Fiamma Tricolore lancia l’allarme e alza la voce contro gli sperperi di denaro della nostra classe politica che penalizza gli italiani e massacra socialmente le famiglie bisognose di casa nostra. 

“non ti lamentare, se la pensione non aumenta e se le tasse non diminuiscono”, purtroppo nel bel paese,  grazie ad una classe politica incapace, campione di spreco di denaro pubblico, a farne le spese sono sempre le categorie deboli che a causa dei tagli indiscriminati si trovano a versare lacrime e sangue e tagli di servizi. A fare questa amara fotografia di una situazione sempre più disastrata è la Fiamma Tricolore, che imputa tutto questo ad amministratori spreconi e senza scrupoli, che sono una delle piaghe del nostro paese. Questo modus operandi è diventato ormai tipico dei nostri nostrani politici italiani, quello che fa più indignare è che i nostri politicanti sia a livello periferico che centrale chiedono sempre più sacrifici ad una nazione sempre più martoriata e defraudata,  avendo la faccia tosta pure di alzarsi lo stipendio e pagando consulenze esterne a peso d’oro oppure buttando i soldi in nome di una fantomatica integrazione dando sempre più agevolazioni in progetti Sprar, assegnazione nei posti per le graduatorie delle case popolari agli stranieri, e non ultimo il reddito di cittadinanza, provvedimento di bandiera dei cinque stelle che in origine aveva ed ha un intento nobile e giusto, ma che va profondamente ripensato e riformato.  Per non parlare del comparto sanitario, dove nella maggior parte del sud Italia un buon numero di strutture ospedaliere sono fatiscenti e avrebbero bisogno di manutenzione, ma si preferisce lasciarli al degrado turandosi il naso ma la situazione, non è rosea neanche al centro e al nord Italia, dove per accaparrarsi i fondi europei a pioggia, vengono sprecati e investiti danari nella costruzione di nuovi ospedali che spesso sono superflui, invece di pensare a rimodernare quelli già esistenti, tutt’altro che decotti, chissà perchè? Forse per spartirsi una bella e sostanziosa fetta della torta? A i posteri l’ardua sentenza. Questa situazione è figlia di quel neo-liberismo che affama e depreda i popoli in nome di una globalizzazione selvaggia, noi Fiamma Tricolore avversiamo questo sistema infame, ribaltando completamente tale paradigma in nome  della socializzazione del lavoro e dei diritti, e della nazionalizzazione dei punti nevralgici e strategici del nostro paese, in nome di quella visione etica e spirituale che da sempre caratterizza la nostra azione politica, noi ci impegniamo a garantire di essere sempre e comunque dalla parte degli italiani, e lotterà strenuamente fino all’ultimo goccia di sangue e della nostra vita per difendere la nostra amata patria. Noi diciamo basta, invertiamo tutti insieme questo trand, ogni singolo contributo è importante, a questo proposito invitiamo tutti i cittadini che sono sensibili a questi temi, a scendere in piazza con noi, infatti i gazebo della Fiamma tricolore saranno presenti nelle nella settimana dopo Pasqua nelle città di Arezzo ( 23 Aprile) Prato ( 24 Aprile) e Siena ( 25 Aprile) ,Viareggio ( 25 Aprile) saranno gazebo di raccolta firme per denunciare gli sprechi e il non aumento delle pensioni con l’intento di far ripartire questa Nazione, Non restare indifferente, il  futuro dipende anche da te, vieni a firmare se vuoi cambiare qualcosa ti aspettiamo.

Massimo Nigro

coordinatore regionale Toscana  Movimento Sociale-Fiamma Tricolore.

toscana@fiammatricolore.org 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi